Il Terrazzo delle Rose | Stampa |

Una scaletta, ricoperta da un pergolato di glicine azzurro, ci introduce nel Terrazzo delle Rose, ove all'interno di una fascinosa balaustra arabeggiante, memore di un antico  - ed assolutamente english - campo di badminton, fioriscono bellisse e profumate varietà di rose antiche, inglesi e francesi.

Al centro una meridiana in pietra chiara e sui lati esterni quattro statue ornamentali: Flora, dea dei Fiori e della Primavera, Leda con Cigno e due lottatori, Damosseno e Greucante. In prossimità di quest'ultimo, come altro invito alla sosta e alla meditazione, troviamo un sedile, sulla cui spalletta leggiamo la poetica iscrizione del persiano Omar Khayyam: "Oh luna della mia delizia che non conosce declino, la luna del cielo sta sorgendo una volta ancora, così, come sorgendo ancora in seguito, spierà attraverso questo stesso giardino, cercando noi invano."

Vedi la galleria fotografica 

Guarda il video